Quando il matrimonio green diventa anche solidale

Partecipazioni, bomboniere, catering, fotografia. I consigli di Shibuse

 

Partiamo dal presupposto che un matrimonio green è per sua natura un matrimonio solidale. Scegliere di avere cura dell'ambiente sempre, anche quando si sta organizzando la propria cerimonia di nozze è un atto d'amore che va al di là di noi e che ha ripercussioni su ciò che ci circonda.

Esistono tuttavia una serie di realtà che riescono a mettere assieme anche altri aspetti della solidarietà e che ci consentono di sostenere progetti di sviluppo, di aiuto e anche di inserimento lavorativo.

Partecipazioni e Bomboniere

Se siete alla ricerca di partecipazioni e bomboniere che riescono a coniugare entrambi gli aspetti, allora potete rivolgervi a due laboratori che svolgono un lavoro eccezionale non solo nelle lavorazioni che adottano, ma anche e soprattutto con le persone.

Il Laboratorio ALTREMANI si occupa di inserimento lavorativo di persone che vivono in condizioni di fragilità, in un contesto attento alle tematiche ambientali utilizzando materie prime, sia naturali che provenienti da sovrapproduzioni e scarti industriali, per donare una seconda vita ai materiali interpretandone la loro funzione con creatività.

 

 

PERLALUNA è un laboratorio dove si progettano e realizzano artigianalmente idee regalo e bomboniere. PerlaLuna offre opportunità di lavoro ad utenti dei servizi sociali e sanitari e... ad altri! PerlaLuna è un laboratorio artigianale dove la diversità diventa un valore.

 

 

Catering

Anche i pranzo di nozze può essere un'occasione per pensare a chi ogni giorno si confronta con le difficoltà. Scegliere un catering etico oltre che sostenibile può essere la direzione giusta.

CHICO MENDES, ad esempio, utilizza prodotti del commercio equo e solidale integrati da quelli coltivati sui terreni confiscati alla mafia.

ETHICATERING è un catering che utilizza prodotti che provengono da terreni confiscati alle mafie e realizzati nei laboratori delle carceri italiane.

Fotografia

Arriviamo alla fotografia. Come si può essere solidali anche mentre confezioniamo i nostri ricordi in immagini? Scegliendo, ad esempio, un team come quello di fotografi di PHLIBERO, che collabora con CIFA ong. Il 20% del servizio fotografico viene, su scelta dei futuri sposi, destinato ai numerosi progetti di cooperazione che CIFA porta avanti in tanti angoli del mondo nel rispetto dell’ambiente, e della collettività.