I consigli per scegliere un servizio fotografico professionale e green

I ricordi del vostro giorno più bello possono essere davvero green

Oggi parliamo delle foto del vostro matrimonio. Avete già deciso a chi affidarvi? Sapete che si tratta di una scelta molto importante, perché i vostri ricordi saranno tutti li, nel lavoro di chi avrà fotografato i momenti più belli di quel giorno.

Ma non è solo per questo che oggi ve ne parliamo, ma anche perché tutto ciò che ruota attorno alle fotografie può essere molto inquinante, ed è per questo che vi proponiamo delle alternative eco anche per questo aspetto delle vostre nozze.

Ma andiamo con ordine. La professionalità innanzitutto! Su questo non si discute, a prescindere dagli aspetti green della questione. Quindi informatevi bene su chi sceglierete, magari facendovi consigliare da amici che si sono già sposati  e che si sono trovati bene con il lavoro di questo o di quel fotografo.

Ma se volete essere delle vere spose green, allora sarà importante che vi affidiate a qualcuno che lavori con carta fotografica certificata, con inchiostri a pigmento acquoso e che utilizzi energia rinnovabile.

E' importante, inoltre, far capire a quello che sarà il vostro fotografo che è importante non scattare migliaia di fotografie inutili. Accertatevi che la persona in questione utilizzi la macchina digitale come se fosse una analogica. Perché vi dico questo? Molto semplice: la produzione di file digitali inutili necessita di molta energia e in più obbliga alla produzione di hard disk per essere conservati. Stiamo parlando di scorie elettroniche che un giorno dovrà inevitabilmente essere smaltita.

Se proprio non riuscite a trovare chi lavora in questo modo potrete almeno scegliere qualcuno che devolva i proventi del proprio lavoro ad associazioni benefiche. A chi si sposa in Piemonte o in Liguria consigliamo il gruppo Phlibero che destina Il 20% del servizio fotografico a numerosi progetti di cooperazione in tanti angoli del mondo nel rispetto dell’ambiente, e della collettività.