Come organizzare un matrimonio green

Idee originali e consigli per organizzare un matrimonio che rispetti l’ambiente che ci circonda e valorizzi i prodotti e le risorse del territorio

 

Organizzare un matrimonio significa predisporre con largo anticipo tutta una serie di servizi e particolari che contribuiranno a rendere ancora più speciale un giorno davvero unico. Se la coppia che si accinge a raggiungere l’altare ha particolarmente a cuore il tema dell’ambiente e della sua salvaguardia, è possibile adottare tutte quelle idee e soluzioni che consentono di rendere un matrimonio veramente “green” pur mantenendo sempre alto il livello di eleganza e originalità. Vediamo adesso in dettaglio quali potrebbero essere le soluzioni da adottare per vivere il giorno più bello nel pieno rispetto dell’ambiente che ci circonda.

Utilizza carta riciclata per gli inviti.

Niente è più eco-friendly della carta riciclata: buste ed inviti possono infatti essere realizzati su questo tipo di carta andando così a non influire sul triste fenomeno della deforestazione, contribuendo inoltre ad alleggerire il lavoro delle discariche. Vi sono oggi alcuni falsi miti sulla qualità della carta riciclata, e bisogna a tal proposito dire che questa ha raggiunto gli stessi livelli di qualità di quella tradizionale, quindi utilizziamola tranquillamente.

 

 

Prendi gli abiti a noleggio.

Perché comprare dei nuovi (e costosi) abiti, quando questi saranno utilizzati una volta sola? Prendere degli abiti a noleggio, sia per lo sposo che per la sposa, è un’ottima idea per mettere in pratica il riciclo creativo degli abiti ed evitare di produrre nuovi rifiuti. Inoltre, optando per degli abiti a noleggio, si riuscirà anche a risparmiare una somma non indifferente, il che va sempre bene.

 

 

Scegli anelli eco-friendly.

Anche la scelta degli anelli non può che essere eco-friendly per un matrimonio “green” che si rispetti. L’oro infatti, richiede inevitabilmente un certo tipo di lavoro per essere estratto, e questo è causa di inquinamento atmosferico ma anche delle falde acquifere, per via delle sostanze chimiche impiegate per la sua lavorazione. Esistono invece anelli realizzati con prodotti riciclati di vario tipo, non meno belli e preziosi di quelli in vendita presso le boutique più famose, che non hanno alcun tipo di impatto sull’ambiente.

 

 

Non organizzare il matrimonio in una location lontano.

Più la location in cui avverranno le nozze ed il ricevimento saranno vicine, meno sarà necessario viaggiare (per gli sposi e per i loro invitati) con conseguente diminuzione delle emissioni di Co2. Scegli inoltre un luogo che possa beneficiare di una abbondante luce naturale, così da evitare (fin quando possibile) di utilizzare l’impianto di illuminazione elettrica. Un altro fattore da tenere in considerazione è la tipologia di ventilazione naturale di cui la sede prescelta può disporre, la quale consentirebbe di poter fare a meno di ricorrere all’utilizzo dell’aria condizionata.

La scelta dei fiori.

Quello della scelta dei fiori è un capitolo che per forza di cose ci sta particolarmente a cuore: è bene preferire fiori freschi coltivati localmente, così da fare in modo che questi necessitino soltanto di un trasporto breve. Così facendo, andremmo inoltre a contribuire a supportare l’economia locale. Affidiamo inoltre a qualcuno il compito di prendere i fiori che hanno abbellito la chiesa e portarli sul luogo in cui avverrà il ricevimento, così da risparmiare ed evitare di andare ad utilizzare dei nuovi fiori.

 

 

La scelta del menù.

Un ottima decisione per rispettare l’ambiente è quella di adottare un menù che preveda prodotti biologici, di stagione e coltivati in zona. Andremo così ad evitare di contribuire alla produzione di Co2 (il trasporto via aerea e su gomma di prodotti provenienti da altre zone influisce notevolmente sull’inquinamento) e forniremo un valido contributo all’economia locale. Consideriamo inoltre di impiegare una modesta quantità di carne (quella rossa in particolare), in quanto per produrne 1kg possono servire fino a 20mila litri d’acqua. Meglio dunque optare per un menù che proponga squisite soluzioni vegetariane, che serviranno anche a far scoprire ai nostri ospiti questo tipi di cucina sana e genuina.

Le bomboniere.

Solitamente siamo abituati a pensare alle bomboniere come ad oggetti superflui destinati a prendere polvere all’interno di un cassetto. Quale occasione migliore per rendere le bomboniere un regalo assolutamente creativo e “green”? Le possibilità di ottenere bomboniere ecologiche sono davvero tante, e possiamo anche acquistare singolarmente i vari materiali naturali così da andarle a creare autonomamente. Oggi inoltre, vanno parecchio di moda prodotti gastronomici biologici quali marmellate, vino e miele che sono anche un’ottima occasione per valorizzare i frutti del territorio e contribuire a sostenere l’economia locale.

 

 

La luna di miele.

Anche per quel che riguarda la luna di miele è possibile manifestare tutto il proprio amore e l’attenzione verso la salvaguardia dell’ambiente. Il consiglio è quello di evitare lunghi ed inquinanti viaggi in aereo, che di ecologico hanno davvero poco. Meglio un meraviglioso percorso in bici alla scoperta della campagna toscana o marchigiana, a stretto contatto con la natura a bordo di un mezzo a zero emissioni. Ottima è anche l’idea, adottata da tantissimi sposi, di regalarsi una bellissima vacanza in barca a vela in Sicilia o Sardegna, solcando i mari con zero emissioni. Se la preferenza è invece quella di raggiungere una meta più distante, è possibile rivolgersi a tour operator specializzati nell’organizzazione di viaggi di nozze ecologici e sostenibili.

 

 

Organizzare un matrimonio che abbia un impatto quasi nullo sull’ambiente che ci circonda è dunque possibile, basta fare attenzione agli aspetti sopracitati e gli effetti sono garantiti. Se non si ha particolare fantasia è possibile affidare direttamente l’incarico ad una agenzia che organizzi eventy eco-friendly, Perform your Party è una queste, così da affidare l’incarico a chi sa bene quali soluzioni adottare. Sarà anche l’occasione perfetta per sensibilizzare i nostri invitati e mostrar loro che basta veramente poco per rispettare l’ambiente e vivere in un mondo più “green”.